Crea sito

L’importanza della lettura

L’importanza della lettura

Leggere libri è il gioco più bello che l’umanità abbia inventato.
(Wisława Szymborska)

L’importanza della lettura

In compagnia di un libro il tempo rotola tra le pagine regalando al lettore una lunga scia di emozioni, di avventure, di momenti magici. L’incontro con la lettura è un appuntamento “sacro” che sprigiona fascino, libera nuove sensazioni e offre tanta ricchezza. Questo appuntamento deve trasformarsi, fin da quando i bambini sono più piccoli, in un rituale quotidiano rasserenante, atteso e condiviso. Dalle numerose ricerche condotte negli anni sono emersi i profondi benefici della lettura per lo sviluppo cognitivo ed emotivo di un bambino. La lettura infatti facilita la capacità di alfabetizzazione, migliora l’interazione sociale tra adulti e bambini e incoraggia questi ultimi a stabilire felici relazioni con il mondo che li circonda.
L’adulto che legge un libro al proprio figlio contribuisce allo sviluppo in lui di un linguaggio completo e ricco, lo aiuta a riutilizzare le informazioni ricevute spendendole nella quotidianità e presentandosi con una marcia in più rispetto a chi non legge.
La lettura di un libro o il suo ascolto consente inoltre di entrare empaticamente all’interno di storie, di ambienti, di tempi e personaggi strani e imprevedibili, di coglierne le loro emozioni e di sviluppare nella vita reale la capacità di comprendere meglio gli altri, partendo da un punto di vista intorno ai fatti più ampio e vario.
Una lettura regolare e coinvolgente può aiutare a migliorare le capacità di concentrazione di un bambino.
Tale risorsa potrà essere spesa sia a scuola che nel futuro ambiente lavorativo, e offre al bambino le abilità di penetrare il significato delle parole, di costruire legami immaginari con i protagonisti delle storie, di proiettare i propri desideri e assecondare i tanti bisogni.
Attraverso la lettura il lettore potenzia la sua creatività, la immette in nuovi flussi emozionali, cresce la sua immaginazione che si spinge in mondi paralleli anticipando soluzioni e finali possibili.
E’ importante per un bambino avere intorno a sé adulti che leggono. Grazie al processo di emulazione si compirà anche nella vita di nostro figlio quel miracolo tanto atteso di vederlo con un libro tra le mani. E’ una lenta scoperta. Prima uno. Poi un altro. E un altro ancora. Spesso i genitori di fronte agli inviti degli insegnanti di incoraggiare i propri figli nella lettura annunciano con frasi liberatorie e sbrigative: Ma a lui non piace leggere!
Niente di più sbagliato. Anche la lettura come un’attività sportiva, la danza o l’avvio al suono di uno strumento musicale richiede varie fasi, con allenamenti graduali e costanti. L’amore per la lettura è lento, ma progressivo e la sua conquista lascia segni indelebili e positivi nella vita di chi se ne innamora. Essa deve generare divertimento, piacere e possibilità di conoscenza. La lettura è un’attività potente, gratificante e liberatoria. Non deve mai trasformarsi in uno strumento punitivo ma incoraggiare, motivare e spingere a esplorare nuovi orizzonti.

Maestra Mary

(Foto: Pexels.com)

Nel prossimo articolo indicherò una serie di utili consigli per far amare la lettura ai vostri bambini.

Come far amare i libri e la lettura ai bambini


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *