Poesie e filastrocche dei cinque sensi

Poesie e filastrocche dei cinque sensi

i cinque sensi 5

I cinque sensi

Occhio che vede
del prato i colori,
Naso che sente
il profumo dei fiori.
Lingua che assaggia
la cioccolata
Mano che tocca
la dolce crostata.
Orecchio che senti
soavi canzoni
ascolta del ciel il rumore dei tuoni
filatrocche.it

Filastrocca dei cinque sensi

Occhio che vedi
le luci e i colori:
dimmi se anch’io
sono fatto di fiori.
Orecchio che senti
i rumori ed i suoni:
quando io grido
la voce ha dei tuoni?
Naso che senti
le puzze e i profumi:
dimmi se anch’io

faccio odore di fumi.
Lingua che senti
il dolce e il salato:
il mio sapore
lo hai mai assaggiato?
Mano che tocchi
la forma e il colore:
questo tamburo che senti
è il mio cuore.
melevisione.rai.it/

I cinque sensi

Con gli occhi tutto vedo;
fiuto col naso odori.
L’orecchio mi fa intendere
i suoni e i rumori,
col gusto posso i cibi assaporare
e col tatto ogni cosa
sentire oppure toccare.

Anna Maria Parisi

La torta

Con gli occhietti la guardò.
con le dita la toccò,
col nasino l’annusò.
con la bocca la gustò:
con le orecchie poi sentì
che la mamma lo sgridò.
V. Gaiba

Filastrocca dei cinque sensi

Amaro, acido, salato, dolce chi lo sà?
La mia bocca lo dirà,
indovina il sapore giusto
la lingua è il senso del gusto.
Due tonde finestre aperte sul mondo
è rosso, verde, grande, piccolo, quadrato o rotondo?
Usa i tuoi occhi con curiosità
il senso della vista te lo illustrerà.
Liscio, ruvido, caldo, freddo, morbido o duro?
Con le mani e la pelle uso il tatto e son sicuro.
Profumato, puzzolente o inodore?
Col mio fiuto scopro ogni odore;
uso il naso come un matto
mi presento son l’olfatto!
Suoni e rumori in quantità
le mie orecchie senton già.
Io tra i sensi son il più … sentito
vi saluto son l’udito!
Katia – filastrocche.it

I cinque sensi

Copro gli occhi,
non vedo più il sole
chiudo la bocca,
non escon parole
tappo le orecchie,
non sento i rumori
stringo il naso,
non sento gli odori
lego le mani,
non tocco più niente
ma il cuore batte
continuamente.

Tutto su di me

Con la testa so pensare, fare cenni e salutare
e con gli occhi so vedere, ammonire o ammiccare.
Con le orecchie posso udire cose belle e cose rare,
con il naso so annusare, starnutire e respirare.
Con la bocca so parlare, masticare e spezzettare.
Con le braccia so nuotare, stringere forte e abbracciare.
Con le mani posso battere,aiutare e accarezzare
e poi gomiti e ginocchia posso stendere e piegare
con le gambe correre forte, passeggiare e saltellare.
Per finire dei miei piedi qualche cosa vi dirò:
san ballare strane danze africane, pop e rock.

 

Precedente Inverno decorazione con pupazzo di neve Successivo Giorno della Memoria Poesie e Frasi

Lascia un commento