Crea sito

Storia e significato della giornata della donna

Storia e significato della giornata della donna

festa della donna

8 Marzo – Festa della Donna –

Festa della Donna

Poesie e Filastrocche

Storia e Significato

La scelta di celebrare la Giornata Internazionale o Festa della donna proprio l’8 marzo appare incerta, sembra infatti appartenere più alla leggenda che alla storia. Per molti anni si è raccontato che l’8 marzo del 1911, un gruppo di operaie di una industria tessile di New York stesse scioperando da giorni contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. I proprietari della fabbrica, per stroncare la protesta, bloccarono le porte impedendo alle operaie di uscire. Divampò un incendio che  causò la morte di ben 134 lavoratrici. Non sono stati ritrovati documenti che dimostrino la verità di questa vicenda. Un fatto drammatico realmente accaduto risale invece al 25 marzo 1911, nella fabbrica della Triangle di New York, dove si sviluppò un incendio mentre più di cento operaie vi erano state rinchiuse per impedirne uno sciopero.

festa della donna storiaLa nascita della Giornata Internazionale della Donna – è questo il nome ufficiale – in realtà è collegata strettamente al clima politico di inizio ‘900, quando aumentarono le proteste e le rivendicazioni delle donne contro lo sfruttamento, i bassi salari, le discriminazioni sessuali e per ottenere il diritto al voto. Fu così che negli Stati Uniti la prima e ufficiale giornata della donna fu celebrata il 23 febbraio 1909. Nel primo decennio del ‘900 in Europa, Stati Uniti e Russia il Woman’s Day iniziò a essere celebrato in giorni e mesi diversi. Si arrivò a scegliere definitivamente l‘8 marzo nel dicembre del 1977, quando L’ONU, con la risoluzione 32/142, stabilì la “Giornata delle Nazioni Unite per i diritti delle Donne e per la pace internazionale”.

Ma come si è arrivati ad associare la mimosa alla Festa delle Donne? La scelta della mimosa come simbolo dell’8 marzo è stata fatta in Italia, esattamente nel 1946. L’UDI (Unione Donne Italiane) stava preparando il primo “8 marzo” del Dopoguerra, e si pose il problema di trovare un fiore che potesse caratterizzare questa Giornata femminile. Alle donne romane piacquero quei fiori gialli dal profumo particolare, che avevano anche il vantaggio di fiorire proprio nel periodo giusto e non costavano tantissimo. E così la mimosa divenne da allora il fiore simbolo delle donne e dell’8 marzo.

scheda storia della giornata della donna

Scheda sulla storia e il significato della Giornata della donna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *