Poesie e filastrocche dedicate all’Ambiente

Poesie e filastrocche dedicate all’Ambiente

Una raccolta di poesie e filastrocche dedicate al tema dell’Ambiente.

ambiente poesie filastrocche

L’arcobaleno
Dopo la pioggia nel cielo sereno
sette cascate fa l’arcobaleno:
rosso di guance di rossi folletti,
arancio di sole negli occhi stretti,
giallo di luce del mezzogiorno,
verde tappeto che brulica intorno,
azzurro del cielo con cielo sopra,
indaco il buio che tutto ricopra,
violetto odore di vento vecchio.
Che colore rimane nel secchio?
B.Tognolini

ambiente

Sole fonte di energia
Sole fai luce senza lampadina
o interruttore quasi ogni mattina.
Sei una fonte di energia pulita,
ti rendiamo però dura la vita.

Sole che sciogli la neve ed il gelo,

sei una stufa appesa nel cielo.
Sole tu sei caldaia naturale:
scaldi l’acqua col pannello solare.

Sole stai male e sudi là in alto,
guardi una terra troppo piena di asfalto
che crea vapori qui nell’atmosfera
ed è fra noi una dannosa barriera.
P. Fontana

ambiente

Uno scherzetto
La natura trascurata, per dispetto,
un bel giorno ci farà uno scherzetto.
Orde di alberi in un momento
invaderanno tutto il cemento,
pieni di uccelli tremendi e canori,
che copriranno tutti i rumori.
In ogni casa tra lo spavento
usciran tralci dal pavimento,
usciran da sotto il letto,
poi per le strade andran fino al tetto.
Sopra le macchine un poco stupite
spunteranno le margherite,
e le primule e le violette
sui cruscotti e nelle marmitte.
Ma la natura, per dispetto,
non ci farà questo scherzetto.
Bianca Fo

ambiente

La Terra si è sentita male
La Terra si è sentita male,
all’improvviso ha smesso di girare,
è debole, triste, molto stanca,
sussurra:-L’ossigeno mi manca,
hanno bruciato i boschi, le foreste,
l’aria che mi protegge, che mi veste,
i fiumi, i mari hanno avvelenato,
ho il cuore che non regge, si è ammalato!-
Dice il Sole alla Luna:-Che facciamo?
La nostra amica come la curiamo?-
-Che fare?- si chiedono le stelle
chiamando in cielo, tutte le sorelle.
Grida un bambino:-Ti proteggeremo,
alberi, piante, noi semineremo,
puliremo i fiumi, i laghi, il mare,
ti prego, Terra, continua a girare.
La Terra commossa dal dolore
dei bambini, del cielo, delle viole,
riprende a girare piano piano,
e saluta il Sole, da lontano.
Erminia Dell’Oro

ambiente

Il mare malato
Un delfino molto ammalato
che ha bisogno di essere curato
va, guidato da un bianco gabbiano,
dal pesce dottore che sta lontano.
Nella grotta del pesce dottore
il delfino attende per ore
-di pesci malati ce ne sono tanti-
finchè una cernia esclama:-Avanti!
Il pesce dottore con baffi e occhiali,
ha nelle conchiglie i medicinali,
dice al delfino, con grande dolore:
-Hai dei problemi ai polmoni e al cuore.
Il mare è triste, malato,
da quando gli uomini lo hanno inquinato.
Oggi chiamiamo il pesce postino,
darà una lettera ad ogni bambino.
Diranno i bimbi di tutto il mondo,
facendo insieme un grotondo:
“I fiumi, i laghi, l’ amato mare,
a ogni costo dobbiamo salvare”
Erminia dell’Oro

ambiente

Le cose del mare
Di cose belle il mare ne ha a vagoni:
la festa di milioni di ombrelloni,
l’acqua per nuotare,
il remo per remare,
il suo chiaro turchino,
il secchiello col pesciolino,
l’onda dietro l’onda.
La conchiglia sulla sponda,
il corpo abbronzato,
il baretto col gelato.
I giochi dei bambini,
i loro costumini.
Di cose belle il mare ne ha milioni,
l’aeroplano e gli aquiloni
un certo profumo antico
e il ricordo di un amico.
L. Grossi

ambiente

Natura, vattene!
Le gridarono:
“Vattene, Natura!”.
Lei si prese paura.
Fece il suo fagottello:
ci mise dentro
l’ultimo alberello,
l’ultima viola
dell’ultima aiuola
e uscì dalla città.
E va, e va…pensava:
“Mi fermerò nei boschi!”.
Ma i boschi erano stati
disboscati.
“Mi fermerò nei prati!”.
Ma erano tanto piccoli:
non c’era posto per tutti
gli insetti, i mammiferi,
gli uccelli, i tramonti…
“Vattene, Natura!”
E lei se ne andò:
in quattro ripiegò
gli ultimi prati
come fazzoletti.
Lasciò il pianeta
AccaZeta…
Adesso lassù
è tutta una città:
di verde – ve lo posso
giurare – c’è rimasto
solo il semaforo,
quando non è rosso…
Gianni Rodari

ambiente

Il sistema solare
Il sistema solare è un regno incantato
di cui il Sole è il re incontrastato
e i pianeti, 9 principi adoranti
gli girano intorno tutti quanti
Ecco Mercurio, il butterato
sembra un formaggio stagionato
e Venere, la principessa stravagante
la sua danza originale è assai elegante
e la Terra, florida e generosa
è fonte di vita e del sole è la sposa
e poi Marte, il primo cugino
lo stiamo studiando perchè è il più vicino
forse c’è l’acqua, non dico di no
ma con quel freddo sarà ghiaccio però….
ed ecco Giove, dei nove è il più grande
è tutto un miscuglio di gas che si espande
poi Saturno, il principe prezioso
ha un anello di pietre e ghiaccio maestoso
e Urano
pieno di metano
poi Nettuno
non ci andrà mai nessuno
e infine Plutone
che con il suo Caronte
è l’ultimo
del carrozzone.

ambiente

La sete delle piante
Stanno le piante asciutte
coi loro steli secchi,
le foglie sono brutte,
i fiori sono vecchi.
Viene la pioggia lieve,
viene la pioggia forte,
e viene perchè deve
sconfiggere la morte.
E steli, foglie, fiori,
la sete più non hanno:
come dei freschi amori
le verdi piante stanno.
Roberto Piumini

ambiente

Il ritmo della natura
La mattina con il sole e con la brina
si risveglia la natura,
un grilletto verde balla,
vola in aria una farfalla.

Ogni fiore del prato e del melo
apre i petali verso il cielo,
come un bimbo si sveglia e sbadiglia,
si schiude nel mare una conchiglia.

Con la falce della luna bianca
viene notte, la natura è stanca.
Si accendono a turno le stelline,
già sonnecchiano le margheritine.

Ogni fiore riposa sul cuscino,
dorme sereno ogni bambino.
Dopo notte viene il dì,
all’incirca è così.

Segue il ritmo la natura
che da sempre uguale dura!
Segue il ritmo la natura
che da sempre uguale dura!
P. Fontana

ambiente

Filastrocca sul rispetto dell’ambiente e delle sue risorse
Qui si impara inver giocando,
risparmiando e riciclando…
per salvare questo mondo
in allegro girotondo.

L’acqua oggi è assai preziosa,
più importante di ogni cosa,
non sprecarla nella doccia
e conservane ogni goccia

Pile, carta, lampadine,
vetro, plastica e lattine,
non buttarle tutte insieme,
differenziale per bene!

Mentre giochi coi colori,
puoi scoprir nuovi valori:
il rispetto dell’ambiente,
della terra e della gente.
Jolanda Restano, Filastrocche.it

ambiente

Altre poesie dedicate all’ambiente sono disponibili nella sezione:

“Giornata della Terra poesie e filastrocche”

Precedente Cartello per la porta con la Terra Successivo Giornata della Terra

Lascia un commento