Crea sito

Poesie e filastrocche sulla Vendemmia

Poesie e filastrocche sulla Vendemmia

poesie e filastrocche vendemmia

 

La vendemmia

Grappoli d’uva sopra la vite
sembran maturi, voi cosa dite?
Che sian maturi siamo sicuri,
sia quelli chiari che quelli scuri.
Vengon chiamati grandi e piccini
per metter l’uva dentro ai cestini.
Ma una fatina dall’aria arcigna
segue il lavoro in tutta la vigna
ed i rimproveri che sparge in giro
vengono accolti con un sospiro.
Dice: se i grappoli voi maltrattate
fate arrabbiare tutte le fate,
e poi levateli da quei tralicci
senza commettere troppi pasticci.
Dentro c’e un nettare assai prelibato
che piace agli uomini e al mondo fatato:
uve pregiate, che poi spremute,
faran brindare alla nostra salute.

Monica Sorti

Questa filastrocca è disponibile anche con disegno da colorare

La filastrocca del vino

Dalla pergola nasce l’uva:
prima è acerba, poi matura.
La raccoglie il contadino
e la schiaccia dentro il tino.
Bolle il mosto giorno e notte
poi finisce nella botte.
Nella botte si riposa
finché è un vino color rosa.
Dopo tante settimane
va a riempir le damigiane,
ma lì dentro non vuol stare:
ora è pronto da infiascare.
Per la festa di famiglia
passa poi nella bottiglia:
nei bicchieri viene versato
e da tutti ben gustato.

A.Fasser

L’uva e il vino

Mangia l’uva caro bambino
ma, dammi retta, non bere il vino!
Solo gli adulti ne posson bere
e, se han giudizio, solo un bicchiere.
– Sai? – dice l’uva.
– L’uom mi calpesta,
ma gli faccio girar la testa.
G. Terenzi

Vendemmia

Con un secchio od un cestello
con le forbici o il coltello,
donne e uomini da ieri,
tutti allegri e faccendieri
colgon l’uva zuccherina
e la portano in cantina.
La vendemmia è un gran lavoro!
Nelle vigne era un tesoro
di quei grappoli dorati.
Or li han colti e li han pigiati;
ed il mosto in un gran tino
già fermenta e si fa vino.

Felice Socciarelli

Uva bianca, uva nera

Questa è la tiritera
dell’uva bianca e nera
dell’uva sopraffina
che fa venire l’acquolina.
Questa è la filastrocca
dell’uva prelibata
che si scioglie in bocca
come una marmellata.
Questa è la cantilena
dell’uva saporita
che fa la pancia piena
e più dolce la vita.

Filastrocca del buon vino

Filastrocca del buon vino
quasi quasi io m’inchino,
il vino mi fa diventar matto,
salto e ballo come un gatto.
L’uccellino tutto rosa
ha bevuto la gassosa,
se beveva invece vino
volava presto fino a Torino.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *